Bonus energia elettrica

Oggetto

Il bonus per l’energia elettrica, è una compensazione (riduzione) della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica a famiglie in condizioni di disagio economico o fisico.

Requisiti richiesti

Per disagio economico:

  • residenza nel territorio comunale;
  • intestatari di una fornitura elettrica nell'abitazione di residenza con potenza impegnata fino a 3 KW;
  • ISEE (Dichiarazione sostitutiva delle condizioni economiche del nucleo familiare) inferiore o uguale a € 8.107,50;
  • nel caso delle famiglie numerose, cioè con 4 o più figli a carico, il valore dell’ISEE deve essere inferiore o uguale a € 20.000,00 e la potenza impegnata fino a KW 4,5.

Per disagio fisico:

  • residenza nel territorio comunale;
  • intestatari di fornitura elettrica domestica presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

I due bonus, per disagio economico e fisico, sono cumulabili.

Modalità di richiesta

La domanda deve essere presentata allo Sportello del Cittadino o inviata a mezzo fax con copia valida di un documento di riconscimento del richiedente.

SPORTELLI E ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO  a cui rivolgersi per presentare la domanda
Documentazione

Per disagio economico:

  • domanda "bonus economico" o "rinnovo";
  • fotocopia della fattura della fornitura dell’energia elettrica;
  • fotocopia documento d'identità del richiedente;
  • composizione nucleo familiare
  • famiglia numerosa se necessaria
  • delega se necessaria
  • variazione residenza se necessaria

Per disagio fisico:

  • domanda "bonus fisico" debitamente compilata;
  • fotocopia documento d'identità del richiedente;
  • certificazione ASL o iscrizioni negli elenchi PESSE (Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico) attestanti l'utilizzo delle apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita della persona in situazione di disagio fisico (vedi box Note).

Indicazioni

Iter

  • presentazione della domanda presso gli uffici URP e Protocollo;
  • istruttoria della pratica, accertamenti relativi alla veridicità del nucleo familiare dichiarato nell'ISEE;
  • rilascio di ricevuta attestante l'ammissibilità della domanda da ritirare presso l'URP;
  • controllo di accettazione definitivo da parte del gestore della fornitura elettrica. 
Normativa
Note

Il bonus elettrico è uno sconto applicato alle bollette dell’energia elettrica, per 12 mesi; al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta di ammissione.


Per i casi di disagio fisico:

  • i cittadini già inclusi negli elenchi delle forniture non interrompibili ai sensi del Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico (PESSE), dovranno presentare apposita autocertificazione specificando il tipo di apparecchiatura elettromedicale utilizzata, l'indirizzo presso il quale la medesima apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale si utilizza l'apparecchiatura elettromedicale;
  • i cittadini non inclusi negli elenchi relativi al PESSE dovranno munirsi di apposita certificazione presso la propria ASL di appartenenza che attesti l'utilizzo dell'apparecchiatura elettromedicale, il tipo di apparecchiatura installata, l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale si utilizza l'apparecchiatura elettromedicale. Ove la certificazione ASL non riporti la data a partire dalla quale si utilizza l'apparecchiatura elettromedicale, dovrà essere presentata apposita autocertificazione attestante tale data.

E’ possibile presentare le richieste durante tutto l'anno solare in caso di variazioni:

  • Cambio di residenza:
    Se il cittadino cambia residenza durante il periodo di godimento del bonus sociale, dovrà recarsi presso il nuovo Comune di residenza per effettuare nuovamente la domanda. In questo caso il bonus sarà trasferito sulla nuova abitazione e sarà applicato fino alla scadenza originaria del diritto.
  • Variazione del numero di componenti:
    L’aumento o la diminuzione del numero di componenti non fanno variare l’importo del bonus durante i 12 mesi di godimento. Tale informazione verrà recepita solo al momento del rinnovo della domanda di ammissione al bonus.
  • Variazione del reddito:
    Analogamente alla variazione del numero di componenti, anche le variazioni della situazione reddituale e patrimoniale del cittadino verranno recepite solo al momento della rinnovo della domanda di ammissione al bonus.
Link Autorità per l'energia elettrica e il gas
Documenti allegati Modulo A - Disagio economico
Modulo B - Disagio fisico
Fac simile Certificazione ASL
Modulo CF - Composizione Nucleo ISEE
Modulo D - Deleghe
Modulo FN - Famiglia Numerosa
Modulo RS - Rinnovo Semplificato
Modulo VR - Variazione Residenza